Si tratta di fai da te, si tratta di semplice giardinaggio, ma, come spesso accade anche per queste attività, esistono alcune possibili conseguenze negative nel loro utilizzo, cui bisogna dunque prestare una grande attenzione. È chiaro che questi rischi sono connaturati agli stessi attrezzi ma, ancor prima, alla stessa attività che vogliamo realizzare: proprio per questo, è sufficiente prestare attenzione a ciò che si fa, e dunque porre in essere qualche buona mossa preventiva, per evitare di realizzare tali rischi.

La natura di tali rischi, come leggerete nei prossimi paragrafi, è delle più varie: vi sono quelli che concernono l’utilizzo in prossimità del decespugliatore, così come vi sono quelli che dipendono dalla stessa natura dell’attrezzo, e altri invece che sono strettamente legati a un suo cattivo utilizzo. Questi ultimi, sia chiaro, stanno alla vostra intelligenza: comportatevi sempre come impone il manuale di istruzioni, e non arrischiatevi in utilizzi dei cui esiti non siete del tutto certi.

In fondo, per molti di questi ultimi rischi richiamati è sufficiente mantenere un po’ di sana cautela e di buona attenzione per essere sicuri di non cascare in alcuna conseguenza spiacevole. Di questi, dunque, non pare quasi nemmeno utile parlare, dato che si impongono alla vostra conoscenza anche senza che sia per espresso necessario andare di volta in volta a citarli tutti.

Quali sono i rischi più comuni?

Veniamo allora ai rischi più comuni, per cercare di comprendere quale sia lo specifico significato di questo topic su cui abbiamo deciso di focalizzare la nostra attenzione. In tale novero astratto, una prima attenzione va mossa nei confronti del rumore prodotto dal decespugliatore: infatti, di solito il rumore che è esito di un utilizzo normale di un decespugliatore supera i 90 db, e dunque un suo utilizzo prolungato (e, in conseguenza, una esposizione prolungata a tale rumore) possono arrecare danno al vostro udito.

Qui, la soluzione pare semplice: utilizzate cuffie o tappi per la protezione delle orecchie, e vi potrete sentire un poco più al sicuro. Altro rischio può essere dato dalle vibrazioni della macchina, cui sono esposti chiaramente gli arti superiori, che la mantengono: ciò comporta un rischio per la loro salute. Anche per questo motivo, cercate sempre modelli a basse vibrazioni ed evitate ove possibile lavori per periodi di tempo prolungato.

O pensate ancora al gas di scarico che viene prodotto dal decespugliatore. Dovete fare in modo che le emissioni gassose del vostro decespugliatore siano indirizzate lontano da voi: è infatti fin da subito evidente quali possano essere le conseguenze negative di una lunga esposizione ai gas di scarico, e in specie per il vostro apparato respiratorio.

Altri rischi cui prestare attenzione

Allo stesso tempo, dovete pensare al ruolo che opera il peso del decespugliatore, magari legato con cinghia alla vostra spalla e sostenuto in tutto e per tutto dalle vostre braccia: mantenere a lungo un peso del genere, oltretutto in continua vibrazione, può arrecare danno al vostro fisico. Cercate sempre di spezzare i periodi di lavoro, e di scegliere cinghie comode ed ergonomiche.

Articoli utili: